Un buon servizio clienti ottiene un nuovo significato con l’IA

La nostra idea di un buon sistema di servizio clienti generalmente consiste in un team di lavoratori dedicati, che rispondono a tutti i problemi e le domande della clientela di un’azienda. Sono anche responsabili di affrontare i problemi in modo proattivo con i reparti aziendali interessati in modo che i problemi possano essere risolti con il minimo ritardo per l’utente. Questi standard sono stati molto apprezzati in quasi tutti i settori.

Anche dopo la comparsa di Art i ficial Intelligence (AI), in particolare i sistemi di intelligenza artificiale conversazionale, questi standard furono tenuti in grande considerazione. I chatbot sono stati utilizzati per servire alla fine della risposta rapida e della risoluzione dei problemi dei clienti. E molte aziende sono state in grado di farlo in modo molto efficace.

Tuttavia, questa concezione sta cambiando di recente, portando a un’idea di servizio clienti che sarà in grado di far emergere il pieno potenziale dell’IA. Lo scopo di questo nuovo approccio è impedire ai clienti di sentire l’impatto del problema; perché anche in caso di un approccio proattivo alla risoluzione dei problemi, il cliente deve rendersi conto dell’esistenza del problema e dell’intero effetto di esso.

Caratteristiche del nuovo approccio

La nuova concezione del servizio clienti tende a credere in un approccio più che tiene la mano. Vale a dire che i clienti sono guidati lungo tutto il processo di utilizzo di un prodotto (bene o servizio). Possono indirizzarli con tutti i passaggi per ottenere il meglio dal prodotto e anche prendersene cura.

Ma questo approccio va oltre la guida, in termini di anticipazione di potenziali problemi e problemi dei clienti. Cerca di stabilire una routine di monitoraggio dei problemi e anche dei problemi affrontati e dell’analisi. Questo deve essere unito alla conoscenza del flusso di lavoro dei tuoi clienti. Inoltre, le esigenze e le priorità dei clienti devono essere mantenute al centro del processo di servizio al cliente.

L’azienda deve essere consapevole dell’interruzione di quali funzioni è probabile che influenzi maggiormente i clienti. L’azienda dovrebbe anche essere consapevole se il cliente dipende dal sistema insieme alla sensibilità dei suoi dati. Questo può essere fatto in modo più efficiente attraverso i sistemi di intelligenza artificiale. Non solo sono in grado di assimilare set di dati così grandi, ma anche di trovare schemi al loro interno con la massima precisione e senza pregiudizi.

Inoltre, l’approccio consente la generalizzabilità. Vale a dire, i problemi affrontati da pochi clienti possono aiutare il sistema a identificare il rischio per altri clienti e prevenirlo in tempo e renderlo consapevole del team del servizio clienti.

Perché decentralizzare?

Tuttavia, tutto ciò comporta un rischio maggiore per la sicurezza dei dati. Inoltre non è trasparente e toglie il tocco personale. Ma se questi servizi vengono svolti tramite chatbot basati su una rete blockchain, sia l’efficienza che la sicurezza aumentano nel processo di servizio al cliente.

Nell’ecosistema OLPORTAL, tutti i dati sul cliente vengono forniti al momento della registrazione attraverso un processo trasparente e archiviati in modo sicuro sulla blockchain. Inoltre, i chatbot possono essere addestrati dagli utenti stessi, rendendoli in grado di soddisfare le esigenze specifiche degli utenti. Tutte queste funzionalità, se utilizzate da un’agenzia di assistenza clienti, possono servire allo scopo di una procedura di assistenza clienti con il minimo disagio.

Per capire cosa stiamo costruendo in OLPORTAL, connettiti con noi –

<”Sito web | <”Telegram | <”Twitter | <”Medio | <”Facebook | <”Reddit | <”linkedin | <”Instagram | Kakao Talk