Tutti quei post motivazionali promuovono una falsa positività?

Alcuni anni fa, un’amica mi ha detto che pensava che le persone che condividono i poster della motivazione del lunedì fossero false e stessero perpetrando quella che lei chiamava “falsa positività”.

Nella sua mente, le immagini visive aspirazionali dietro una citazione edificante non sono altro che una maschera.

“Le persone non vivono ciò che condividono”, ha detto. Li pubblicano per apparire più illuminati o più santi dei loro amici.

Dietro le porte chiuse, il loro comportamento, le loro parole e le loro azioni sono solitamente l’esatto opposto di incoraggiamento, edificante o positivo, ha insistito.

È tutta una facciata.

Da quando mi ha detto questo, ho notato un paio di altri scrittori che firmano insieme e abbattono il valore dei magnaccia della positività, che dicono stiano costringendo a soluzioni rapide a problemi schifosi.

/ p>

Stanno essenzialmente incoraggiando le persone a sopportare situazioni difficili dicendo loro che semplicemente “guardare il lato positivo” migliorerà tutto ciò che è sbagliato nella loro vita.

Parti umane Il commento della scrittrice di blog media Vanessa Bell Bennett ha fatto un ulteriore passo avanti. Ha scritto:

La falsa positività può perpetuare gran parte dello stigma legato alla malattia mentale. Incoraggiare qualcuno che soffre di depressione clinica a concentrarsi sugli aspetti positivi non è utile e può effettivamente fare più danni. Questo consiglio può rafforzare la sensazione che siano colpevoli perché non possono semplicemente tirarsi su con i bootstrap.

È vero che non esiste una taglia unica per tutte le situazioni della vita, ma è mai esistita?

Inoltre, l’universo della motivazione non è limitato a questi semplici messaggi e il pubblico non è solo coloro che soffrono di profondi disordini psicologici.

Allora perché sopprimere il messaggio perché non è per tutti?

Questo è controproducente, a mio modesto parere.

Lo confesso. Sono una di quelle persone che si entusiasmano con poster motivazionali e citazioni ispiratrici che vedo sui social media e mi piace condividere la saggezza con gli altri ogni volta che posso.

A volte, mi spingo fino al “renderli miei” utilizzando il sito web grafico Canva per convertire o correggere un poster che non credo sia visivamente stimolante o che contenga un errore grammaticale o parolacce.

Le persone vengono distratte da queste cose, quindi preferirei che si concentrassero sul messaggio.

In quanto esseri umani comuni e fallibili, lavoriamo sempre e costantemente per migliorare noi stessi.

Anche gli insopportabili e gli infelici tra noi sanno in fondo che non sono necessariamente i migliori amici, colleghi, parenti o piacevoli con cui stare … e per quanto orribili possano essere, anche loro si rendono conto che dovrebbero cambiare / p>

Per questo motivo, credo che i messaggi sottili e palesi che le persone incontrano filtrando nei social media e attraverso i loro avvisi sui media siano promemoria costanti di ciò a cui dovrebbero tendere: essere migliori, versioni Kinder di se stessi.

È lo strumento psicologico passivo perfetto per il nuovo mondo digitale e più secolare in cui viviamo.

Gli studi dimostrano che molte persone si stanno allontanando dalla religione organizzata. Anche le persone che non sono religiose o spirituali sono consapevoli che tenere un diario, meditare o riflettere in silenzio sono utili per aiutare a raggiungere gli obiettivi.

Ma ci prendiamo quel tempo extra al mattino o prima di andare a letto per fare queste cose? No.

L’intenzione non è efficace se non la esercitiamo.

Quindi, al posto di momenti di riflessione mirati, abbiamo meme motivazionali per farci affrontare la giornata.

Non passa settimana in cui non ricevo risposta da qualcuno che ne vede uno che ho condiviso e che dice: “È proprio quello che avevo bisogno di vedere oggi”.

Ed ecco fatto! Intervento divino.

Prendilo come vuoi!