Quanto tempo ci vuole per rimanere incinta con il processo di fecondazione in vitro?

Quando metti piede per la prima volta sul sentiero della fecondazione in vitro, la strada da percorrere potrebbe sembrare piena di incertezze. Conosci il tuo obiettivo: un bambino sano, ma sapere cosa aspettarti nel viaggio da questo a quello è molto difficile. Sebbene ogni caso sia diverso, è impossibile prevedere perfettamente come andrà il tuo ciclo.

Dopo ca. Da 10 a 12 giorni di fertilità med i catione, una volta che il monitoraggio mostra che i follicoli hanno raggiunto le dimensioni corrette, è il momento di attivare la maturazione finale degli ovociti con hCG. E dopo 36 ore programma il processo di recupero degli ovociti a ultrasuoni. Puoi visitare il Rajdeep Fertility Hospital per una gravidanza di successo.

Recupero delle uova:

Il prelievo degli ovociti è un processo quotidiano eseguito nella clinica sotto sedazione. Il rischio è minimo, ma ti verrà richiesto di prenderti un giorno di ferie e organizzare che qualcuno ti venga a prendere. Se stai effettuando la fecondazione in vitro con un partner che fornirà un campione di sperma, verrà raccolto lo stesso giorno. Perché il prelievo degli ovociti o lo sperma potrebbero essere congelati prima.

· Combinazione di Egg & amp; sperma in laboratorio:

Se tutto va bene, avviene la fecondazione e vengono creati gli embrioni. Diverse opzioni possono essere utilizzate in questa fase per cercare di estendere le possibilità di una gravidanza di successo.

· L’iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi (ICSI) è un’ottima opzione quando l’infertilità maschile è il fattore. In questo processo, lo sperma sano viene iniettato direttamente in un uovo.

· La schiusa assistita è un processo in cui si forma un piccolo foro nella membrana esterna di un embrione per cercare di estendere la velocità di impianto dopo il trasferimento.

· Lo screening o la diagnosi genetica preimpianto può aiutare a garantire che vengano trasferiti solo embrioni sani. L’anomalia genetica è una delle principali cause di aborto spontaneo; questo test è generalmente utile in caso di aborti ricorrenti.

Entro 3-6 giorni dalla fecondazione, gli embrioni vengono valutati per il trasferimento: il monitoraggio quotidiano aiuta gli esperti a decidere quali embrioni hanno le migliori possibilità di sopravvivenza al trasferimento e i rapporti giornalieri di IVF Lab ti tengono informato i loro progressi.

Trasferimento di embrioni o blastocisti: ca. 3 giorni dopo la fecondazione, gli embrioni sono pronti per il trasferimento, ma alcuni pazienti preferiscono attendere alcuni giorni prima di raggiungere lo stadio di blastocisti, cioè generalmente 5 giorni dopo la fecondazione. L’embrione o la blastocisti viene instillato nell’utero attraverso un tubo di plastica sottile e flessibile, che viene trasferito delicatamente attraverso l’apertura nella cervice che porta all’interno dell’utero.

Non avrai bisogno di sedazione per questa procedura. Generalmente è indolore, ma alcune donne potrebbero avvertire lievi crampi.

Dopo la fecondazione in vitro …

Dopo il trasferimento, assumerai un integratore di progesterone per aiutare a sostenere il rivestimento uterino e incoraggiare l’impianto.

Con il miglior centro di fecondazione in vitro di Kota , puoi ottenere la migliore fecondazione in vitro.