Principali destinazioni per il 2015: Giordania

Dall’iconica Petra alle rigeneranti terme lungo il Mar Morto alla bellezza primordiale del Wadi Rum, il Regno hascemita di Giordania è un’oasi di calma nel tumultuoso Medio Oriente.

È anche una culla della civiltà, uno dei paesi più antichi del mondo e proprio al centro del pellegrinaggio religioso per più fedi. Nelle sue città, compresa la capitale Amman, il mondo antico è chiaramente visibile. Accanto a questa lunga storia, però, la Giordania è emersa come una delle città più occidentalizzate del mondo arabo.

Per compl e ment la storia che risale a migliaia di anni fa, i cercatori di avventura stanno cominciando a guardare alla Giordania come una nuova destinazione per le loro emozioni: puoi ripercorri il viaggio dell’imperatore romano Adriano in jeep da nord a sud, ad esempio, o se ti senti particolarmente coraggioso segui le orme di Lawrence d’Arabia e scala gli altopiani e i deserti orientali su un cammello o un asino. Se lo fai, seguirai percorsi che sono stati stabiliti migliaia di anni fa da vagabondi nomadi nel deserto.

Dove andare

È probabile che inizi il tuo viaggio in Giordania volando nella capitale Amman , una delle città più abitate al mondo e sede di siti turistici tra cui la Moschea di Re Hussein, i vivaci souk di Jabal Amman e la cittadella di Jabal al-Qal’a di Marco Aurelio (che include il Tempio di Ercole), tutte concentrate nel centro della città.

A tre ore e mezza di strada da Amman si trova il Wadi Rum (noto anche come “La Valle della Luna”) , un’area protetta e un’enorme valle e il più grande wadi del paese. I siti per assicurarti di visitare includono la Primavera di Lawrence (in riferimento a Lawrence d’Arabia), i siti del tramonto dove le tue vedute del wadi saranno le più drammatiche, i Sette Pilastri della Saggezza e, naturalmente, i numerosi antichi disegni rupestri visibili in tutto.

Essendo il punto più basso della Terra, il Mar Morto , situato all’interno della Rift Valley giordana, è un punto di riferimento turistico ben consolidato e con le sue opportunità per il relax termale, le sue sorgenti termali, la sua vela e lo snorkeling (tra i numerosi altri sport acquatici), non è certo un mistero il motivo. Nuota intorno alla gola del Wadi Mujb e raggiungerai una piscina e una cascata che emergono dalle scogliere come un’apparizione.

La Petra di 2.500 anni (la “città rosa rossa vecchia della metà del tempo”) è probabilmente la ragione principale per cui hai viaggiato in Giordania, una delle sette meraviglie del mondo e persa nel deserto fino al 1812, l’antica città è bagnata da un rosa scuro ed è accessibile solo tramite una passeggiata (o un giro su un asino o un cammello) attraverso una gola lunga un chilometro e alta 80 metri.

Cosa fare

Mangia i migliori falafel del mondo

Fai una piacevole passeggiata nel centro gastronomico di Amman . Dopo aver sistemato la tua storia, Visit Jordan consiglia il ristorante Hashem – “Un luogo leggendario noto a tutti i locali, che ci vadano o no; trabocca nel vicolo ed è famoso per i suoi falafel, hummus e fuul ”e per visitare la pittoresca Rainbow Street, che vanta botteghe artigiane e viste spettacolari sulla città. Consigliato anche Al-Quds, il più antico venditore di falafel della città, una lezione di cucina tradizionale a Beit Sitti e una sosta per un caffè al cardamomo da uno dei tanti venditori ambulanti.

Vivi una meraviglia del mondo

L’antica città desertica nabatea di Petra , scoperta solo di recente (almeno in termini storici) è la ragione numero uno della maggior parte dei viaggiatori per visitare la Giordania. Attraversa la gola del Siq e alla fine emergerai di fronte all’incredibile Al-Khazneh (Tesoro), l’ingresso della ricca valle storica che si trova al di là di esso. Il momento migliore per visitarla è il tardo pomeriggio, quando i colori della città desertica sono più vibranti. Resta in giro fino al tramonto per un’esperienza a lume di candela, quasi religiosa.

Vivi come un beduino

Prendi una mongolfiera in alto sopra il montuoso Wadi Rum , esplora i sette pilastri della saggezza dal dorso di un cammello e poi rilassati sotto le stelle mentre mangi un tradizionale pasto beduino accanto al fuoco – il tutto accompagnato da musica araba.

Ringiovanire … 420 metri sotto il livello del mare

Dopo aver immerso la cultura di vasta portata dell’antico mondo arabo, è tempo di visitare un hammam tradizionale , dove potrai rilassarti nel bagno turco e nella sauna, concederti uno scrub per il corpo e terminare con un massaggio, il tutto in un ambiente lussuoso e fedelmente mediorientale.

E ovviamente nessuna visita in Giordania sarebbe completa senza un galleggiante nel Mar Morto , dove l’acqua salata e il fango nero offrono una moltitudine di benefici per la salute. Abbinalo a una visita alla cascata della sorgente termale super-termale Hammamat Ma’in, dove l’acqua fino a 63 ° C scende a cascata lungo il fianco della montagna nel fiume Zarqa. Il modo perfetto per salutare una visita attiva e ricca di cultura in uno dei paesi più antichi del mondo, pensiamo.

<” Consulta il nostro elenco completo delle principali destinazioni per il 2015 qui.

Originariamente pubblicato su https://www.thenationalstudent.com.