Nitro raccoglie 15 milioni di dollari per il round di serie C guidato da Battery Ventures

Nitro, la startup per la produttività dei documenti fondata a Melbourne e con sede a San Francisco, ha raccolto 15 milioni di dollari (19,7 milioni di dollari) in un round di serie C guidato dal sostenitore esistente Battery Ventures, con la partecipazione degli investitori locali Regal Funds Management e Alium Capital .

La startup, fondata nel 2005 come alternativa al leader di categoria Adobe Acrobat, consente agli utenti di creare, modificare, annotare, convertire, collaborare, firmare e condividere facilmente PDF con facilità.

Ha raccolto un totale di poco più di 36 milioni di dollari fino ad oggi, con un round di serie A da 6,6 milioni di dollari provenienti dall’Australia Starfish Ventures nel 2012 e un round di serie B da 15 milioni di dollari nel novembre 2014.

Sam Chandler, fondatore e CEO di Nitro, ha affermato che il sostegno degli investitori pone l’azienda in una posizione forte per soddisfare le sue ambizioni di crescita nell’impresa mentre continua a espandere le sue operazioni a livello globale, con i fondi da destinare all’espansione e Sforzi di ricerca e sviluppo.

Oltre alla sede centrale di San Francisco e alla presenza di Melbourne, l’azienda nel 2014 ha aperto un ufficio a Dublino. Nitro ora vanta oltre otto milioni di utenti utenti mensili in 600.000 aziende in tutto il mondo, tra cui la metà delle Fortune 500; il suo più grande cliente è arrivato la scorsa settimana, aggiungendo 20.000 utenti.

A livello locale, lo scorso anno l’azienda ha registrato un aumento del 55% delle vendite su base annua nella regione Asia-Pacifico, con clienti tra cui Bluescope Steel e l’Australian Bureau of Statistics che hanno aderito.

La crescita di Nitro è stata alimentata anche da una partnership stabilita nel 2012 con Lenovo, con Nitro preinstallato su computer desktop e laptop Lenovo selezionati a livello globale e l’acquisizione di doxIQ nel 2015 per potenziare le sue capacità di analisi.

Rejeev Gupta, partner di Alium Capital, ha dichiarato: “Le opportunità di crescita di Nitro sono guidate da imprese globali che richiedono strumenti flessibili per la creazione, la condivisione e la collaborazione con i documenti. Adobe ha guidato questa categoria per anni e riteniamo sia giunto il momento di Nitro di dominare nella produttività e nel flusso di lavoro dei documenti “.

Ben McCallum, portfolio manager presso Regal Funds Management, ha aggiunto: “Nitro si è trasformata con successo da una startup australiana con un prodotto online a una società di software aziendale rispettata a livello globale che fornisce una piattaforma di trasformazione digitale ad alcune delle più grandi aziende del mondo . “

La partecipazione di Alium Capital, che ha anche annunciato oggi il suo investimento nella startup australiana HealthEngine, e Regal Funds nella serie C segna un ritorno all’investimento australiano per la startup; dopo aver aumentato la serie B da Battery Ventures nel 2014, Chandler ha detto a Startup Daily che gli Stati Uniti erano “” l’unico posto in cui potevamo raccogliere $ 15 milioni con il potenziale per raccogliere decine di milioni in più se lo volessimo “.

Ha detto: “Se vogliamo diventare davvero grandi, le VC statunitensi gestiscono fondi molto più grandi che in qualsiasi altra parte del mondo e sono più esperti nella fase successiva degli investimenti in cui tale competenza operativa aiuta davvero”.

Molto è cambiato da allora, ovviamente, con Square Peg Capital il mese scorso che ha annunciato di aver raccolto un fondo di $ 235 milioni e AirTree Ventures alla fine dello scorso anno ha bloccato $ 250 milioni.

Immagine: Sam Chandler. Fonte: fornito.