Il futuro della robotica personale

In che modo i robot personali rivoluzioneranno il modo in cui viviamo le nostre vite nel 2024?

Non c’è motivo per cui qualcuno vorrebbe un computer a casa propria – Ken Olson, fondatore di Digital Equipment Corp., 1977.

Sebbene un robot possa essere alimentato da un computer, le due macchine sono molto diverse. Una volta che un robot inizia con alcune istruzioni di base, esegue automaticamente il suo lavoro. Può esplorare lo spazio, guidare auto e fare un cattivo caffè. Anche se un computer potrebbe essere il cervello all’interno di un robot, il robot richiede un intervento umano minimo o nullo una volta avviato.

Un computer, d’altra parte, è uno o meraviglioso strumento che consente agli umani di migliorare le proprie capacità. Utilizzando un computer, è possibile comunicare con molte più persone contemporaneamente, risolvere calcoli complessi e intrattenere l’intera popolazione di gatti su questo pianeta. Imparare a usare un computer è cruciale al giorno d’oggi quasi quanto imparare a leggere e scrivere. Anche mia nonna ora usa il suo iPad per controllare la posta elettronica e il facetime con i suoi figli.

Il personal computing ha consentito a ogni individuo di accedere a questo dispositivo semplice ma sofisticato nel palmo delle loro mani. Ma i computer non erano sempre disponibili a portata di mano. Come potremmo ricordare da diverse conversazioni con individui nostalgici, i computer avevano le dimensioni di una grande stanza riservata ad usi industriali molto specializzati. Se eri così sfortunato da doverne utilizzare uno, dovevi prima prenotare una fascia oraria. Quindi, organizzerai il tuo codice in diverse schede perforate in modo da ottenere una risposta pochi minuti dopo averle inserite tutte nel computer. Vivere vicino a una sala computer era come vivere nel futuro, qualcosa che Bill Gates ha sfruttato in modo abbastanza efficace sin dall’età di 13 anni.

I robot sono il nuovo PC

Guardando indietro all’evoluzione del personal computer, sembra abbastanza chiaro che una tendenza simile è prevalente nella robotica personale. Hacker e hobbisti ora hanno a disposizione diversi strumenti per creare robot nuovi e interessanti con pochissimo tempo e denaro. Le stampanti 3D possono essere acquistate per un minimo di $ 100 per creare i componenti strutturali del tuo robot. Puoi usare un micro controller Arduino o Raspberry Pi come cervello dietro il tuo robot. Con una comunità open source estremamente vivace, Arduino ha diversi sensori facili da usare e un ampio codice di esempio online che può consentire anche ai bambini piccoli di creare i propri robot da zero. Stiamo anche assistendo a rapidi progressi nei sensori ambientali, dispositivi che rilevano automaticamente l’ambiente circostante. Ad esempio, ora è possibile rilevare l’individuo e scegliere la camicia perfetta che dovrebbero indossare stasera quando si avvicinano al reparto camicie di Macy’s utilizzando gli Apple iBeacons.

Componenti economici e facili da usare rendono la prototipazione di nuove idee una realtà. Una volta che sei in grado di vedere la tua idea nel mondo fisico, è facile riconoscerne i pro e i contro, fare rapide iterazioni e finire con qualcosa di molto più potente e utile di quanto avresti mai immaginato quando hai iniziato ad armeggiare. La prototipazione è la madre dell’innovazione.

Guardare nella sfera di cristallo

Stiamo già vedendo i risultati del potere della robotica personale nel settore: Nest e Wemo per citarne alcuni. Ma abbiamo ancora molta strada da fare. Come sarà la robotica personale nei prossimi 10 anni? Quali tipi di robot faranno automaticamente le cose per noi? Che cosa non è stato inventato di cui non sappiamo nemmeno di esserci perduti?

Mi piacerebbe sentire i tuoi pensieri.