I 13 alimenti che il presidente Trump dovrebbe mangiare per aumentare l’immunità e combattere i sintomi del COVID-19 in questo momento

Se il presidente Trump fosse un membro della mia famiglia invece del mio presidente, questo è quello che gli direi quando t combatti contro COVID-19: Nient’altro che il tuo sistema immunitario può battere questa malattia. E per avere una risposta immunitaria più forte agli invasori (particelle virali che entrano nei polmoni, nelle cellule del sangue e negli organi e provocano il caos) è necessario seguire una dieta ricca di alimenti a base vegetale. I medici hanno iniziato a raccomandare il passaggio a una dieta prevalentemente a base vegetale a coloro che si trovano nei gruppi a più alto rischio: sovrappeso, diabetici, over 60 e maschi. Un medico esorta i suoi pazienti a mangiare principalmente frutta e verdura e stare lontano da carne, latticini e alimenti trasformati che causano infiammazioni, alla luce di COVID-19.

Questo è ciò che ho imparato nell’ultimo anno e mezzo durante la modifica di The Beet , un sito web dedicato ad aiutare le persone a mangiare più cibi vegetali per il bene della loro salute e parlando con il medico e nutrizionisti su COVID-19 e su come ottenere il risultato più sano che ti permetta di soffrire il minimo dei sintomi o degli effetti collaterali: la risposta del tuo sistema immunitario è l’unica cosa che può combattere la malattia. Tutte le altre terapie (che Trump sta ricevendo) supportano il tuo sistema immunitario. Se il tuo sistema è debole o sovraccarico di altre condizioni esistenti, tra cui obesità o diabete, può reagire in modo eccessivo, creando la “tempesta di citochine” di infiammazione che porta a una cascata di complicazioni che rendono più difficile l’autoregolazione tenta di creare anticorpi contro il virus (essenzialmente molecole che riconoscono gli invasori del virus e si distribuiscono attraverso il flusso sanguigno per neutralizzarli)

L’immunità si costruisce quando il tuo corpo deve combattere tutto, dall’invecchiamento quotidiano alle infezioni. E gli elementi costitutivi della tua immunità sono aiutati dai micronutrienti nel tuo cibo, come antiossidanti, vitamine e minerali, e niente fornisce quelli migliori di frutta e verdura, legumi, noci e semi. Il rovescio della medaglia è anche vero, che gli studi dimostrano che una dieta ricca di carne rossa e alimenti trasformati può causare infiammazioni e, nel caso del COVID-19, l’infiammazione è il nemico. I pazienti che fanno il peggio di fronte a questo virus sono quelli che sono in sovrappeso, hanno un’infiammazione cronica, ipertensione o sono altrimenti immunocompromessi. I medici che curano il presidente Trump dovrebbero fargli passare dal suo solito cibo a una dieta prevalentemente a base vegetale oggi, composta da frutta e verdura ad alto contenuto di composti che sono stati scientificamente provati per costruire l’immunità, per aiutare le sue difese naturali a montare il loro contrattacco sul invasori virali.

Ieri abbiamo visto il presidente Trump parlare dalla sua suite d’ospedale con un’aria un po ‘stuzzicata dal fatto che altrimenti andasse bene. Questo è rassicurante. Ma la seconda fase di COVID-19 è quando il sistema immunitario entra in azione e deve combattere il virus, per ottenere i migliori risultati.

Ecco gli alimenti che hanno dimostrato di combattere l’infiammazione e aumentare l’immunità. Mangiali ora per un sistema immunitario più forte, sia che tu abbia a che fare con COVID-19 o un’altra potenziale malattia che richiede al tuo corpo di essere più sano ora e in seguito. Ciò include quasi tutte le malattie conosciute dall’uomo. Per essere più sani, ovvero costruire cellule in grado di funzionare senza bombardamenti da tossine, ossidazione, infezioni e distruzione interna, gli alimenti a base vegetale sono la soluzione migliore.

13 alimenti che stimolano il sistema immunitario da mangiare ripetutamente

Questi alimenti sono noti per potenziare il tuo sistema immunitario, che è la difesa del tuo corpo contro infezioni e malattie. Funziona riconoscendo le cellule che compongono il tuo corpo e combatterà tutto ciò che non ti è familiare. Distrugge germi (batteri e virus) e parassiti. Mangia questi per rafforzare i tuoi globuli bianchi e le squadre di supporto che li tengono pronti per la battaglia. Healthline ha compilato l’elenco e The Beet ha aggiunto ulteriori ricerche per rafforzare i fatti.

1. Agrumi per le cellule e la guarigione

Il tuo corpo non produce vitamina C, il che significa che devi assumerla ogni giorno per avere abbastanza per creare collagene sano (i mattoni per la tua pelle e la guarigione). Conosciuta anche come acido ascorbico, la vitamina C è un nutriente idrosolubile che si trova nelle verdure a foglia verde e negli agrumi, in particolare pompelmo, arance, mandarini, limoni, lime e clementine. Agisce come antiossidante, proteggendo le cellule dai danni causati dai radicali liberi.

Quanto ti serve un giorno: la quantità giornaliera consigliata per sparare è da 65 a 90 milligrammi al giorno, che equivale a un bicchierino di succo d’arancia o a mangiare un pompelmo intero. Quasi tutti gli agrumi sono ricchi di vitamina C. Con una tale varietà tra cui scegliere, è facile saziarsi.

2. Peperoni rossi per pompare la pelle e rafforzare l’immunità con una quantità di vitamina C doppia rispetto a un’arancia

Vuoi ancora più vitamina C, aggiungi i peperoni rossi alla tua insalata o al sugo per la pasta. Un peperone rosso di medie dimensioni contiene 152 milligrammi di vitamina C, o abbastanza per soddisfare il tuo RDA.

I peperoni sono anche un’ottima fonte di beta carotene, un precursore della vitamina A (retinolo). La vitamina A è importante per la salute della pelle, delle mucose e del sistema immunitario. Il beta carotene aiuta anche a mantenere sani gli occhi e la pelle. Un peperone cotto contiene il 19% della quantità giornaliera raccomandata di beta carotene.

Di quanto beta carotene hai bisogno al giorno: dovresti provare a prendere da 75 a 180 microgrammi al giorno, che equivalgono a un peperone medio al giorno. Ma un peperone rosso ha più di due volte e mezzo il tuo RDA di vitamina C, quindi mangiali per tutto l’inverno.

3. Broccoli, ma mangiateli quasi crudi, per ricavarne il maggior numero di nutrienti!

I broccoli possono essere il più super supercibo del pianeta. È ricco di vitamine A e C ed E. Le sostanze fitochimiche in esso contenute sono ottime per armare e rafforzare il tuo sistema immunitario.

I broccoli sono una buona fonte di luteina, un potente antiossidante, e sulforafano, un altro potente antiossidante. Contiene nutrienti aggiuntivi, tra cui magnesio, fosforo, zinco e ferro. La chiave per mantenere i suoi potenti nutrienti intatti e pronti per aiutare la risposta immunitaria del corpo è cucinarlo il meno possibile o addirittura mangiarlo crudo.

La luteina è uno dei 600 carotenoidi presenti in natura e si trova in quantità elevate nelle verdure a foglia verde come spinaci e cavoli.

C’è un’altra cosa che devi sapere sui broccoli e perché è importante non cuocerli troppo. I broccoli contengono sulforafano, un gas che uccide un insetto in giardino e nel corpo. Il sulforafano è un composto ricco di zolfo che si trova in diverse verdure crocifere come il bok choy, il cavolo cappuccio e il cavolo nero, ma i broccoli forniscono di più. Quando un insetto morde il gambo, la foglia o il bocciolo in fiore della pianta, rilascia questo gas solforico che uccide gli invasori, proteggendo così la pianta. Questo è lo stesso agente che dà ai broccoli quell’odore solforico quando li cucini, quindi non cuocerli troppo poiché preferiresti che tutto ciò finisse nel tuo corpo piuttosto che nell’aria della cucina. Cuocilo troppo e il gas fuoriesce nella tua cucina, quindi se vuoi tenerlo nella pianta e consegnarlo al tuo corpo, cuoci leggermente il verde e aggiungilo al tuo pasto appena cotto.

Quanta luteina dovresti mangiare in un giorno: non esiste un RDA per la luteina, ma gli esperti dicono che prendi almeno 6 milligrammi.

4. Aglio, mangiato dallo spicchio

L’aglio non è solo un ottimo esaltatore di sapidità, è essenziale per la tua salute. Gli antichi uomini consideravano l’aglio un combattente di infezioni, motivo per cui gran parte delle nostre diete tradizionali lo includono come primo ingrediente (per esempio, la salsa per la pasta). Apprezzalo e usalo liberamente per combattere le infezioni.

Le proprietà di potenziamento immunitario dell’aglio sono legate ai suoi composti contenenti zolfo, come l’allicina. Si ritiene che l’allicina migliori la capacità delle cellule immunitarie di combattere raffreddori, influenza e virus di ogni tipo. (Annusare più aglio in metropolitana? Potrebbe essere una gestione intelligente del coronavirus.) L’aglio ha anche proprietà antimicrobiche e antivirali pensate per combattere le infezioni.

Quanto dovresti mangiare in un giorno: la quantità ottimale di aglio da mangiare è più di quanto la maggior parte di noi possa immaginare: da due a tre chiodi di garofano al giorno. Anche se ciò potrebbe non essere fattibile, realisticamente alcune persone assumono integratori di aglio per ottenere 300 mg di aglio essiccato in una compressa in polvere.

5. Lo zenzero è un potente giocatore per l’immunità e la digestione

Lo zenzero è un altro ingrediente che ha super proprietà quando si tratta di combattere le malattie. È stato dimostrato che diminuisce l’infiammazione, il che può aiutare se si hanno ghiandole gonfie, mal di gola o qualsiasi disturbo infiammatorio.

Il gingerolo, il principale composto bioattivo dello zenzero, è un parente della capsaicina, può essere utilizzato in piatti dolci o piccanti. È stato scoperto che allevia il dolore e combatte la nausea, motivo per cui il ginger ale veniva somministrato per i disturbi di stomaco, quando conteneva lo zenzero vero e proprio. Ora poche formulazioni acquistate in negozio lo fanno. Prepara il tuo tè allo zenzero. Il gingerolo è responsabile di molte delle sue proprietà medicinali. Ha potenti benefici antinfiammatori e antiossidanti.

Quanto dovresti mangiare al giorno : la maggior parte dei consigli si basa su 3-4 grammi di estratto di zenzero al giorno o fino a quattro tazze di tè allo zenzero, ma non più di 1 grammo al giorno se sei incinta. Alcuni studi hanno collegato dosi elevate a un aumentato rischio di aborto spontaneo.

6. Spinaci, appassiti, non al vapore (anche cavolo nero e verdure a foglia scura di tutti i tipi)

Gli spinaci non sono solo ricchi di vitamina C, ma anche di antiossidanti e beta carotene, che danno al tuo sistema immunitario la spinta salutare di cui ha bisogno per combattere gli invasori.

Non cuocere troppo gli spinaci, poiché più sono cotti meno attivi saranno gli antiossidanti. Se lo mangi crudo o leggermente cotto a vapore manterrai intatte più sostanze nutritive.

Quanto dovresti mangiare al giorno: mira a 1 tazza di spinaci freschi o 1/2 tazza cotti al giorno, ma questo è il momento giusto per provare l’approccio crudo o leggermente appassito. Ordina un’insalata di spinaci tiepida o appassita quando esci o preparala tu stesso con olio d’oliva, pinoli e parm vegano.

7. Mandorle per la vittoria, scoppiatele come caramelle

La vitamina E nelle mandorle aiuta a scongiurare raffreddori e influenza ed è la chiave per il tuo sistema immunitario. È una molecola liposolubile, il che significa che richiede la presenza di grasso per essere assorbita, quindi le noci sono il pacchetto perfetto per E per entrare nel tuo sistema.

Quanto dovresti mangiare in un giorno: una porzione da mezza tazza, o 46 mandorle intere sgusciate, fornisce quasi il 100 percento del tuo RDA di vitamina E. Le mandorle sono ottime per te, ma non venire con un pass “gratuito”, poiché 1/4 di tazza è una porzione e ha 162 calorie, quindi il doppio per il tuo RDA e stai mangiando circa 325 calorie. Buttali invece nei frullati.

8. Curcuma per combattere l’infiammazione, mettila nel tè o nel frullato

Se ti senti più sano mangiando curry, è probabilmente a causa della curry, che è un ingrediente che gli conferisce il suo colore arancione bruciato. Ma questa spezia altamente pigmentata è nota per le sue qualità antinfiammatorie. È stato scoperto che l’ingrediente curcumina riduce il dolore muscolare dopo un duro allenamento. Come aiuta l’immunità? diminuire il danno muscolare indotto dall’esercizio.

La curcuma rafforza il sistema immunitario stimolando la formazione di anticorpi e alle persone con malattie autoimmuni viene consigliato dai loro medici di assumere 500 mg di curcumina al giorno per ridurre l’infiammazione e alleviare il dolore.

Quanto dovresti mangiare in un giorno: prova ad aggiungere curcuma extra alla tua dieta durante i periodi di stress o durante la stagione influenzale. Oppure prendi 500-2.000 mg di curcumina per combattere l’infiammazione e potenziare il tuo sistema immunitario.

9. Tè verde al gallone, salta il caffè e sorseggia questo invece

Che tu preferisca il tè verde o il tè nero, trarrai beneficio dai composti chiamati flavonoidi, potenti antiossidanti. Il tè verde ha alti livelli di EGCG, (epigallocatechina gallato) un altro antiossidante laborioso.

L’EGCG è noto per aumentare la funzione immunitaria e originariamente tutte le foglie di tè contengono questo antiossidante, ma quando il tè nero viene fermentato, disattiva la maggior parte dell’EGCG. Il tè verde viene cotto a vapore, quindi l’EGCG è ancora attivo quando lo bevi.

Il tè verde contiene anche L-teanina, un antiossidante che sembra aiutare nella produzione di cellule T nel tuo corpo, la L-teanina killer può aiutare nella produzione di composti che combattono i germi nelle tue cellule T .

Quanto tè verde dovresti bere in un giorno: la quantità ottimale è da tre a cinque tazze al giorno, ma la maggior parte delle persone non raggiungerà quel livello. Qualsiasi importo è meglio di niente. Sostituire una bevanda abituale ogni giorno con il tè verde potrebbe migliorare la tua salute.

10. Papaya, la guaritrice tropicale per mantenerti in salute durante le vacanze tutto l’anno

La papaya fornisce più del doppio della quantità giornaliera raccomandata di vitamina C in un frutto, anche se è probabile che tu ne mangi qualche fetta su un’insalata o in un frullato. Contiene anche un enzima chiamato papaina che ha effetti antinfiammatori e l’infiammazione è un fattore nella maggior parte delle malattie, quindi evitarlo può aiutare il tuo corpo a combattere le infezioni batteriche come la sinusite.

La papaia contiene potassio, vitamina B e folato, che è un potente ricostruttore cellulare. Il modo esatto in cui l’acido folico agisce per costruire l’immunità è legato al suo ruolo nella sintesi proteica e i ricercatori pensano che qualsiasi meccanismo in cui le cellule proliferano possa essere influenzato (motivo per cui è fondamentale per le donne incinte). Le persone con carenza di folati hanno un sistema immunitario compromesso.

Quanto folato dovresti mangiare al giorno: che tu sia incinta o meno, il folato (vitamina B9) è un’ottima vitamina per mantenere le tue cellule sane e forti. La raccomandazione è di 400 microgrammi al giorno, oppure prendi legumi, spinaci, papaia e avocado.

11. Kiwi, un concentrato di vitamine

Quando pensi agli antiossidanti, dovresti pensare ai frutti che crescono al sole, poiché il loro impacco vitaminico deriva dal dover combattere l’ossidazione dei forti raggi che li colpiscono ai tropici. I kiwi sono un ottimo esempio. Sono ricchi di folato, vitamina K, vitamina C e potassio.

Queste vitamine in combinazione lavorano nel corpo per costruire cellule sane, combattere le infezioni e mantenere il tuo sistema immunitario ronzante. La carenza di vitamina K è rara, ma quando le persone non ne hanno abbastanza soffrono di ossa deboli e sistema immunitario compromesso. Anche il sistema infiammatorio del corpo dipende dalla vitamina K, in particolare dalle cellule T killer che si mobilitano e combattono il cancro e altre malattie.

Quanto dovresti mangiare in un giorno: la vitamina K è uno degli eroi non celebrati del corpo. Le donne dovrebbero assumere 90 microgrammi al giorno e gli uomini 120 microgrammi.

12. Semi di girasole

La maggior parte dei semi è piena zeppa di sostanze nutritive poiché danno alla pianta un inizio sano. Ma i semi di girasole sono particolarmente salutari poiché forniscono fosforo, magnesio, vitamina B-6 e vitamina E. Il tuo sistema immunitario ha bisogno di vitamina E per funzionare a pieno regime. Puoi anche ottenere vitamina E da avocado, spinaci e broccoli.

Quanto dovresti mangiare in un giorno: ovunque da 1 oncia (30 grammi) al giorno a una manciata sana è considerato salutare, ma poiché sono ricchi di sodio potresti voler evitare mangiando l’intera borsa. I semi crudi hanno 204 calorie per quarto di tazza.

13. Miso, zuppa o pasta da aggiungere a zuppe e condimenti per insalata

Hai mangiato una zuppa di miso nel tuo ristorante giapponese preferito e forse hai anche pensato: “Ha un sapore incredibilmente salutare! Se un po ‘salato. ” Entrambi i pensieri sono veri. Il miso è una pasta fermentata che aggiunge un sapore salato di umami a molti piatti e zuppe giapponesi. La maggior parte del miso è prodotta in Giappone, dove l’ingrediente è stato utilizzato sin dall’ottavo secolo.

Il miso non necessita di preparazione e aggiunge un tocco di salato a zuppe, marinate e condimenti. Alcune persone attribuiscono al miso un fattore di longevità giapponese. Il Giappone ha più centenari pro capite della popolazione che in qualsiasi altra parte del mondo e il Giappone ha uno dei tassi di obesità più bassi.

I nutrienti del miso, una pasta di soia fermentata con sale e un antipasto di koji, potenziano la funzione del sistema immunitario fornendo probiotici sani all’intestino, rendendo il tuo microbioma più sano. In che modo il Miso apporta benefici al tuo sistema immunitario? È un alimento “sirt”, ovvero alimenti che contengono alti livelli di “sirtuine” o proteine ​​che regolano le cellule e attivano il metabolismo. (Abbiamo tutti appreso della “dieta del cibo per i sirt” lo scorso inverno, quando Adele ha perso 100 libbre nel primo dell’anno e ha attribuito il merito di aver mangiato una dieta ricca di cibi sirt e di esercizio quotidiano per la sua drammatica trasformazione.) Si ritiene che una dieta ricca di sirt portare a perdita di peso, maggiore benessere e longevità.

Quanto dovresti mangiare in un giorno?

I ricercatori ritengono che consumare una ciotola di zuppa di miso al giorno, come è tradizione in Giappone, riduca i rischi di cancro al seno. A parte il suo alto contenuto di sodio, non c’è motivo di stare lontano dal miso con tutti i suoi vari benefici per la salute. Ci congratuliamo con questo.