Dieci motivi per cui Bernie Sanders non avrebbe e non avrebbe potuto battere Trump

Bernie Sanders soffre della sindrome del Grande Uomo. Affligge tutti gli uomini bianchi, alcuni peggio di altri e d non può essere curato. Nel mondo di Bernie la popolarità di Hillary era solo “perché era una donna”. I seguaci di Bernie si leccano queste sciocchezze perché non sanno niente di meglio, perché anche loro sono stati condizionati a credere a ciò che dice il Grande Uomo, qualunque cosa accada. Ma Hillary, ovviamente, stava parlando a favore della coalizione di Obama, che erano madri nere di vittime di armi da fuoco (è stata criticata per questo, ovviamente), donne e bambini in tutto il mondo e qui negli Stati Uniti (e criticati per questo) . Ha offerto soluzioni pratiche a problemi difficili che erano effettivamente realizzabili. Non ha fatto false promesse come un falso profeta, come un dio. Hillary aveva un ottimo piano per affrontare il debito del college e voleva estendere e migliorare l’Affordable Care Act. Hillary in realtà sapeva di poter fare bene il lavoro ma, come molte di noi donne sanno, non solo non ci fidiamo di fare il lavoro, nessuno crede che POSSIAMO fare il lavoro.

Mi dispiace che Bernie abbia detto quello che ha detto di Hillary e delle donne. Ha alimentato la frenesia deformata della misoginia che ha superato la sua cosiddetta rivoluzione. Pensa ancora, ei suoi seguaci pensano, che avrebbe sconfitto Trump. Non poteva nemmeno vincere alle primarie. Non c’erano manovre, non c’era collusione. Ha vinto quattro milioni di voti in più che lui. La gente ha scelto LEI e non lui. Tutto ciò che Bernie ha fatto è stato aiutare Trump a vincere. Lo sa, motivo per cui ora è impegnato in un disperato tour di conferenze per non diventare Ralph Nader agli occhi del pubblico. Dai la colpa a Hillary, dai la colpa ai democratici. Fai qualsiasi cosa MA incolpa Bernie. E Bernie è esattamente quello che merita gran parte della colpa per quello che ha fatto, quello che sta ancora facendo, per assicurarsi che i democratici perdano e perdano di nuovo in quattro anni.

Bernie avrebbe battuto Trump? La risposta è che nessuno può dirlo con certezza, ma immagino che assolutamente no, non avrebbe potuto. Ecco i motivi.

Ma prima potresti essere incline a dire: “stiamo combattendo un fascista, perché non ci uniamo contro Trump?” La ragione è che non possiamo unirci perché siamo ancora profondamente e nettamente divisi. 2,5 milioni di voti in più di Trump è ciò che Hillary Clinton avrà avuto entro la fine delle elezioni. Ha vinto solo a malapena. Ha vinto il collegio elettorale inseguendo gli elettori di Bernie e contando su elettori di terze parti per sabotare la leadership di Hillary e ha funzionato. Bernie Sanders deve assumersi la responsabilità della sua parte in questo o non ci sarà alcun progresso. Non puoi mentire alle persone quando le prove sono proprio davanti a loro.

Uno: storicamente parlando, questa elezione è sempre stata quella dei repubblicani da perdere. L’oscillazione del pendolo dei cicli elettorali americani è incredibilmente prevedibile: entrambi i partiti hanno difficoltà a mantenere la Casa Bianca per più di 2 mandati consecutivi. Reagan lo ha fatto. Ma è davvero l’unico nella storia recente. JFK e FDR sono morti entrambi in carica e questo è l’unico modo in cui abbiamo mai eletto un successore, dal 1800. Avevamo una possibilità per vincere per i Democratici ed era per dimostrare che gli ultimi otto anni hanno lavorato per gli americani, che le politiche e la presidenza di Obama erano state un successo e che volevamo altri quattro anni per finire ciò che aveva iniziato, per superare i blocchi stradali ostruzionisti e sostenere l’eredità di Obama con una Corte Suprema che lavorerebbe per sostenere i suoi grandi passi. Ma Bernie Sanders ha condotto una campagna come Democratico di nuova costituzione contro i Democratici! Con questo sconsiderato errore di calcolo, ha perso queste elezioni per sé e per Hillary prima ancora che iniziassero. La sua intera campagna è diventata una pubblicità di beta test per la candidatura di Trump, poiché Trump ha notato che gli attacchi di Hillary avevano trazione e ha adottato ogni singolo punto di discussione (meno il college gratuito e l’assistenza sanitaria gratuita) con cui Bernie l’aveva martellata. Bernie ha aiutato Trump in modo incommensurabile.

Bernie sapeva che non avrebbe potuto battere Trump a meno che non fosse stato il successore scelto da Obama e gli fosse stato consegnato il testimone per continuare la politica di Obama. Dato che ciò non stava accadendo, l’unica opzione di Bernie era dire agli elettori che nulla degli ultimi due mandati era abbastanza buono per il popolo americano. Ha affermato che i Democratici non erano all’altezza. Un’affermazione ridicola, ma diverse migliaia di persone negli stati chiave sono cadute per questo. Certo, dopo aver perso la nomination Bernie ha provato a cambiare i cavalli a metà strada ma non ha mai funzionato per lui. A quel punto, aveva convinto alcuni milioni di elettori nel suo gregge che Hillary era troppo corrotta per meritare il loro voto. 3 o 4 milioni dei suoi più fervidi sostenitori non sarebbero mai riusciti a liberarsi del loro lavaggio del cervello. Se non altro, alcuni si sono sentiti doppiamente traditi e molti di loro si sono rivoltati contro Bernie, lo hanno definito un “tutto esaurito” quando sono rimasti dietro a Hillary.

DUE I repubblicani avevano un’importante ricerca sull’opposizione pronta per essere lanciata su Bernie Sanders che avrebbe fatto diminuire rapidamente il suo numero nei sondaggi. Ma Bernie non è mai stato attaccato dalla squadra di Hillary, né dal GOP. Chiediti perché e il motivo è ovvio. Il GOP voleva correre contro Bernie. Sapevano di avere cose molto più volatili da scaricare su di lui che i piagnucoloni “e-mail, e-mail, e-mail” cantilenanti che avevano perso tutto il loro fascino. La loro strategia era di lasciare Bernie in pace perché più Bernie era bello, peggiore era Hillary. Kurt Eichenwald di Newsweek ha presentato alcune di queste ricerche oppo e questo è ciò che ha scoperto:

Ecco alcuni assaggi di ciò che era in serbo per Sanders, direttamente dal playbook repubblicano: Pensa che lo stupro sia OK. Nel 1972, quando aveva 31 anni, Sanders scrisse un saggio fittizio in cui descriveva una donna che si divertiva a essere violentata da tre uomini. Sì, c’è una spiegazione per questo: lunga e complicata, proprio come quella che chiarirebbe perché la storia delle e-mail di Clinton non avesse senso. E sappiamo tutti quanto ha funzionato bene.

Poi c’è il fatto che Sanders era disoccupato fino alla metà dei trent’anni e che ha rubato l’elettricità a un vicino dopo aver mancato di pagare le bollette e che ha co-sponsorizzato una fattura per spedire le scorie nucleari del Vermont a un povero ispanico comunità in Texas, dove potrebbe essere scaricato. Puoi solo vedere le parole “razzista ambientale” sui cartelloni pubblicitari repubblicani. E se non puoi, l’ho già fatto. Erano nel libro di ricerca dell’opposizione repubblicana come proposta su come inquadrare la questione dei rifiuti nucleari.

Anche nella lista: Sanders ha violato le leggi sul finanziamento della campagna elettorale, ha criticato Clinton per aver sostenuto la legge sul crimine del 1994 che ha votato a favore e ha votato contro il sistema Amber Alert. Il suo passo per l’assistenza sanitaria universale sarebbe stato usato anche contro di lui, poiché è stato processato nel suo stato d’origine del Vermont ed è crollato a causa dei costi eccessivi. Peggio ancora, i repubblicani avevano anche il video di Sanders in una manifestazione del 1985 organizzata dal governo sandinista di sinistra in Nicaragua dove mezzo milione di persone cantavano: “Qui, là, ovunque / gli yankee moriranno”, mentre il presidente Daniel Ortega ha condannato ” terrorismo di stato ”dell’America. Sanders ha detto che, davanti alla telecamera, sostenere i sandinisti era “patriottico”.

I repubblicani avevano almeno altri quattro dannati video di Sanders (non so cosa mostrassero) e la cartella delle ricerche dell’opposizione era spessa quasi 60 cm. (La sezione che lo chiamava un comunista con legami con Castro da solo gli sarebbe costato la Florida.) In altre parole, la convinzione che Sanders sarebbe entrato alla Casa Bianca sulla base di sondaggi fatti prima che qualcuno davvero lo attaccasse è un’illusione costruita su un’impalcatura di ignoranza politica.

Sfortunatamente, i sostenitori di Sanders pensano che sia simile a un dio e quindi si affidano esclusivamente a quei numeri di sondaggio gonfiati. Nate Silver direbbe loro che non ci si può davvero fidare dei sondaggi finché non si è visto il candidato “preso a pugni” completamente dal partito di opposizione. Silver pensa che ora sia stato un errore per Hillary non attaccarlo perché ora nessuno crederà mai che avrebbe potuto essere attaccato come lei da decenni. Per loro, Hillary se lo aspettava, ma la verità è che Bernie non è mai stato considerato una minaccia abbastanza per ATTACCARE.

TRE Bernie è ebreo (come lo sono io nel caso tu voglia iniziare a lamentarti). È un socialista. Ed è ateo. Devo spiegare questo? Obama avrebbe potuto essere nero ma era cristiano. Un uomo di fede. E sebbene sia stato accusato di essere un socialista, non lo è. Bernie lo è davvero! È sempre stato un socialista, si vantava di esserlo, ha espresso un’affinità per Fidel Castro in video e odia il Partito Democratico per non essere abbastanza di sinistra. La parte ebraica è un argomento delicato, ma dobbiamo essere realistici riguardo al “cuore pulsante” americano. Il cavalcavia dell’America è pronto per un ebreo alla Casa Bianca? Chiediamo a Joe Lieberman. O che ne dici di chiedere agli elettori di 40 stati che non hanno mai mandato un senatore ebreo a Washington DC. 40 stati. Mai eletto. Un senatore ebreo. Tra 230 anni. Ohio, North Carolina, Florida, Wisconsin, Pennsylvania, sono improvvisamente pronti a vedere un ebreo nello studio ovale? Non credo che lo siano. Non nell’America che ha appena eletto Donald Trump. Non sono nemmeno pronti per una donna. Il popolo Bernie sembra non sapere che quest’altra metà d’America esista. A Bernie e ai suoi sostenitori, tutte quelle persone che hanno appena votato per Trump lo hanno fatto perché Bernie non era nel ballottaggio. Seriamente, questo è quello che pensano.

QUATTRO Bernie Sanders ha promesso di aumentare le tasse praticamente su tutti, anche una piccola quantità sulla classe media. Se pensi che un politico possa vincere un’elezione nazionale dicendo che aumenterà le tasse sulla classe media, hai un’altra idea in arrivo. Sì, le idee di Bernie sul commercio, e certamente sul clima, attirano la maggior parte, ma la sua piattaforma era basata sul far pagare tutto al governo. Quando metti insieme la sua storia di non aver mai avuto un lavoro per i suoi primi 30 anni da adulto, di non aver mai veramente guadagnato uno stipendio che non provenisse dal governo, puoi riempire le bolle da lì, giusto? Puoi visualizzare gli spot televisivi repubblicani, vero? Per favore dimmi che puoi.

CINQUE Non è riuscito a vincere le primarie. In The Land of Nod, la triste favola è che Bernie è stato ingannato dalla DNC. Questo è ciò che i repubblicani volevano far credere ai bernesi, questa è la storia che hanno seminato, nutrito e raccolto, e così è stato! I Berniac più accaniti lanciavano un attacco sibilante dopo l’altro, lapidavano Wasserman-Schultz, minacciavano di far saltare la convenzione perché Hillary Clinton aveva vinto più voti. Ha perso. Non per poco, per molto. 55% – 43%. Ma per un gran numero di suoi accigliati sostenitori, se Bernie non poteva avere il premio, nessuno poteva. Questo era il loro atteggiamento.

Ma il fatto è che i sostenitori di Bernie semplicemente non hanno votato in numero sufficiente. Non hanno nemmeno votato per voto negativo durante le primarie. Non votarono per nessuno dei candidati progressisti che Bernie aveva unto, come Russ Finegold e Zephyr Teachout. Nonostante tutta la loro demonizzazione di Debbie Wasserman-Schultz, non potevano nemmeno essere invitati a votare per il suo avversario certificato da Bernie Tim Canova. La “rivoluzione” stava fallendo a tutti i livelli, in tutto il paese. Le folle vertiginose si sono presentate ai raduni, ma a quanto pare stare in fila per votare non era abbastanza eccitante. Forse nessuno ha mai insegnato a queste persone il governo. Certamente non sembrano sapere molto sulle salvaguardie che i tre rami aiutano a garantire. Bernie Sanders ha perso così tanto nel Sud che non avrebbe mai potuto vincere le elezioni generali con quel tipo di numeri anche con Hillary fuori mano. La sua scusa? “Oh, sono semplicemente troppo conservatori nel sud.” E peggio: “Oh, non sono istruiti sui problemi”.

Ottimo modo per entrare in contatto con gli elettori neri, ecco, professor Sanders! Congedali perché troppo male informati per sapere cosa è bene per loro. Affascinante. Forse se Bernie avesse avuto un altro anno di campagna per rafforzare le sue debolezze, avrebbe potuto avere una presa migliore. Ma non l’ha fatto. La teoria è che i buoni democratici ragionevoli lo avrebbero evitato, le primarie sarebbero arrivate e avrebbero votato per lui in generale. Ma scommetto che molti sarebbero fuggiti del tutto e avrebbero votato per Trump, per i tre motivi seguenti.

SEI a) Iside. Se non hai capito che Iside era una parte importante di queste elezioni, stavi vivendo in una bolla, una bolla di fantasia in cui il tuo più grande la paura è fracking. Ma le notizie che la maggior parte delle persone guarda come CNN o Fox News? È tutto Iside tutto il tempo. La paura di Iside viene pompata nei loro salotti 24 ore su 24 e si è radicata nella nostra realtà nazionale. Questi elettori non stanno fissando Facebook e leggendo siti di notizie boutique di parte che dicono ai progressisti progressisti quello che vogliono sentire (l’acqua senza glutine cura il cancro!). Guardano il mondo da casa loro e hanno paura. Se Bernie ei suoi tirapiedi pensassero che Iside fosse una minaccia è irrilevante. Gli elettori lo hanno fatto chiaramente e l’hanno pensato in grande stile. È una questione molto più importante per un camionista del college gratuito. E ci sono milioni di camionisti a lungo raggio.

Trump e Hillary Clinton hanno entrambi asciugato il pavimento con Bernie Sanders su Isis, terrorismo e politica estera. Ricordi l’intervista al Daily News? Bernie si è dimenticato di studiare per quell’esame. 6. b) Economia. Trump fingeva di essere il migliore amico di Bernie perché faceva sembrare Hillary cattiva. Ha usato Bernie come uno straccio da bar, assorbendo la schiuma stantia di tizi bianchi arrabbiati, hipster o altro, che non potevano credere che la loro icona di virtù Feel-the-Bern fosse stata picchiata da una ragazza. 6. c) Immigrazione. Vedi 6a) e 6b) Perché il più grande trucco mai tirato da Trump è stato convincere una fascia incredibilmente ampia di americani bianchi che tutte le loro paure terroristiche e le difficoltà economiche sarebbero magicamente evaporate se potessimo solo costruire quel muro. Quindi era tutto sull’Isis, l’economia e l’immigrazione. Era all’inizio, era alla fine, e lo è adesso. Trump avrebbe schiacciato Sanders da solo su quei punti chiave e non sarebbe stato nemmeno difficile.

SETTE Bernie è in gioco per Bernie. Probabilmente avrebbe scelto Cornel West come suo compagno di corsa, ma è abbastanza chiaro che non avrebbe scelto nessuno con cui avrebbe voluto condividere il palco, perché non gli piaceva condividere il palco con nessuno, nemmeno con la sua povera moglie. (“Non stare accanto a me!”) Quindi il suo veep sarebbe stato … chi lo sa. Certamente non dinamo Elizabeth Warren. Sarebbe entrata in picchiata come la carismatica badante di Bernie. Anche se nel mondo dei sogni dell’utopia liberale sarebbero stati Sanders e Warren. Ma anche quel duo avrebbe perso e perso molto contro Trump. Al di fuori delle principali città in cui risiede la maggior parte di noi, la maggior parte degli americani vedeva Trump e Sanders come diverse specie di outsider.

È sia divertente che triste, perché Bernie sembrava solo un estraneo, perché nessuno in 49 stati aveva mai sentito parlare di lui prima dello scorso anno, nonostante i suoi decenni in carica pubblica. Quindi, data quella scelta, a quegli elettori, Trump sarebbe stato fondamentalmente Bernie tranne il capitalismo sfarzoso invece del socialismo spaventoso, Trump era Bernie se non con una mano forte contro il terrorismo invece che debole. Trump era Bernie tranne che con la sensuale MILF al suo fianco. Niente di tutto questo sarebbe andato bene con un uomo vanitoso come Bernie Sanders. Bernie sarebbe stato spinto dai suoi seguaci tutto o niente a scegliere un progressista, quindi ora hai il voto progressista di Bernie, hai alcuni dei Democratici lealisti, ma hai perso TUTTI i moderati che lo sono troppo fuori di testa per le tasse e l’Isis per rischiare con un biglietto radicalmente lasciato.

OTTO Il cambiamento in America è incrementale e lento. Non arriva rapidamente. Dopo due mandati di presidente democratico, il popolo americano non si è mai e non si muoverà mai oltre i confini esterni nella stessa direzione del partito al potere. L’America è popolata per lo più da moderati che si preoccupano più di pagare le tasse (o meno) che di qualsiasi altra cosa. Qualunque cosa Bernie stia offrendo, questo è un elettorato che potrebbe a malapena accettare l’Obamacare perché pensavano che fosse socialismo – che razza di pazzo dovrebbe essere per pensare che gli americani sarebbero pronti a virare fino al 100% di assistenza sanitaria gestita dal governo ? Non lo farebbero. Non lo faranno. Non ancora. Sono così stanco di avere questa conversazione con le persone e se Bernie Sanders corre nel 2020 allora e solo allora capiranno, proprio come hanno appreso i sostenitori di McGovern e gli elettori di Nader. Hai imparato quella brutta lezione una volta. Per quelli di noi che hanno vissuto attraverso persone che hanno imparato quella lezione, vederla imparata di nuovo non è solo frustrante, è tragico. Tutto ciò che la sinistra sembra in grado di fare è mettere al potere i repubblicani, finché non hanno un’idea di cosa sia l’America e cosa non lo sia.

NOVE I liberali vivevano in una bolla di illusione, inclusi e soprattutto i Berniecrats. Stavano seguendo ciò che i media continuavano a dire ei media si sono concentrati troppo su Sanders, solo quando ha ferito Hillary. Non si sono mai concentrati sulle sue politiche. Non volevano parlare di politica. La politica è noiosa. Guardiamo il capriccioso senatore sconfiggere la potente donna. Guardiamo Trump abbattere Hillary. Questo è ciò in cui sono stati investiti. E hanno cullato gli americani facendogli credere falsamente che i democratici ce l’avessero nel sacco. Questo è vero ora e sarebbe stato vero se Bernie avesse vinto. L’unica differenza è che ora Bernie avrebbe dovuto trovare un altro capro espiatorio per spiegare quella che sarebbe stata una perdita schiacciante per lui.Ma i sondaggi, piangerebbero, i sondaggi! Perché i sondaggi erano tutto ciò che avevano ei sondaggi erano sbagliati quando si trattava di Trump. Si sbagliavano. I liberali devono uscire da quella bolla perché lo scherzo è su di noi. L’America ride di noi e della nostra isteria e per salvare l’ambiente, lottare per i diritti civili e LGBT dobbiamo diventare più intelligenti al riguardo e diventare più intelligenti al riguardo non include vivere in una fantasia illusa che “Bernie avrebbe vinto”. No, non l’avrebbe fatto.

TEN Non puoi guidare il partito democratico e concentrarti solo sulla classe operaia bianca come faceva Bernie. Non si può guidare il partito democratico senza riconoscere il successo del suo presidente a due mandati, Barack Obama. Non puoi guidare il partito democratico perpetuando la falsa idea che Hillary Clinton fosse dov’era lei solo perché era una donna. Il partito democratico non è il partito della classe operaia bianca. Rappresenta un gruppo più grande e più ampio di quello. Bernie la scrive come “politica dell’identità”, ma è più grande di così perché l’America e il mondo stanno cambiando. Hillary ha più di un record d’azione di quanto Bernie abbia mai avuto in 30 anni. Scartare questo significa dire una bugia. Se dici abbastanza bugie prima o poi ti raggiungono e Bernie’s lo avrebbe raggiunto. Non avrebbe mai dovuto dividere i democratici come ha fatto. Non avrebbe mai dovuto indurre così tanti giovani a non scegliere il pragmatismo.

Oltre al nostro profondo senso di tristezza (e sì, rabbia eterna) per il modo in cui queste elezioni sono state manipolate dall’FBI, da WikiLeaks, da Putin, dai media sia inclinati che falsi – è solo estenuante due settimane dopo devo ascoltare le semplicistiche lezioni di Bernie sull’incapacità dei Democratici di connettersi con la classe lavoratrice bianca, e rimproverati per non sembrare sapere cosa interessa alla gente in America. È diventato deprimente e faticoso vedere Bernie continuare a incolpare Hillary anche adesso. Se avesse mai provato a scoraggiare l’assassinio del personaggio contro di lei all’inizio, avremmo avuto una possibilità. Ma Bernie non poteva sopportare che Hillary lo stesse picchiando. Non riesce ancora a sopportarlo e ancora non riesce a crederci. È ora che si fermi già. Basta fermarsi.