Analizza la fattibilità prima del requisito

La maggior parte delle volte in cui ci viene in mente un’idea o un requisito, cerchiamo di raccogliere il requisito prima di analizzare quell’idea su determinati parametri di fattibilità . E se la tecnologia necessaria per sviluppare quell’idea non fosse sviluppata o il nostro team non avesse tale capacità?

Potrebbe esserci un caso in cui il team può apprendere quella nuova tecnologia, ma il tempo impiegato per acquisire ed essere abili con la nuova tecnologia è destinato a influenzare la pianificazione.

Prima di addentrarci nello h e sviluppo effettivo o analisi dei requisiti, dobbiamo valutare l’idea su una scala diversa, come i programmi tecnici, economici, operativi e impegnati . Lo studio di fattibilità è importante per ogni progetto al fine di garantire il successo ed evitare il fallimento.

Tipo di studio di fattibilità:

È necessario eseguire uno studio di fattibilità all’inizio di qualsiasi progetto. Esistono molti tipi diversi di studio di fattibilità a seconda dei diversi domini e settori. Di seguito sono riportati alcuni tipi comuni di studi di fattibilità comuni indipendentemente dai domini e dai settori.

1. Fattibilità tecnica:

Valuta il tuo team per lo stack tecnologico necessario per sviluppare l’idea. Prova a trovare le migliori risorse sulla tecnologia richiesta. Non possiamo procedere con uno sviluppatore inesperto per implementare idee critiche in qualsiasi progetto. Dobbiamo coinvolgere o assumere esperti in questi casi. In qualità di analista aziendale, dobbiamo analizzare la possibilità di fattibilità tecnica prima di scegliere quell’idea. Nella maggior parte dei casi, se dobbiamo procedere con il team attuale, dovremmo modificare il flusso o la soluzione in modo tale che il risultato desiderato possa essere raggiunto utilizzando il team esistente entro il tempo programmato.

In alternativa, dovremmo pianificare i nostri requisiti e il programma di sviluppo in base alla priorità in modo che il team di assunzione abbia tutto il tempo per assumere nuovi talenti e anche l’attuale team tecnico abbia il tempo giusto per essere addestrato sullo stack tecnologico richiesto.

2. Fattibilità economica:

Ogni progetto dovrebbe essere definito all’interno di un certo budget o di un budget proposto, che richiede di condurre un’analisi costi / benefici da fare in anticipo. Questa analisi aiuterà l’organizzazione a prendere la decisione richiesta in termini di spese coinvolte in quel particolare progetto. Di conseguenza, i project manager possono prendere una decisione informata sulla dimensione del team, sulla tempistica, ecc. Se abbiamo eseguito tale analisi all’inizio del progetto, la direzione può prendere una decisione indipendente per mitigare tale rischio.

3. Fattibilità della pianificazione:

Questo è importante per analizzare il programma del progetto nell’era dell’Agility. Come con il tempo, le idee sono disponibili in abbondanza e la concorrenza aumenta in modo esponenziale con ogni frazione di tempo.

Vincolare il progetto in una sequenza temporale così programmata a vantaggio dell’organizzazione e del team è piuttosto importante. Una pianificazione definita può aiutare tutti i membri del team a raggiungere il proprio obiettivo in modo efficace, inoltre un progetto con pianificazione fissa aiuta a ridurre i costi complessivi.

4. Fattibilità legale:

È fondamentale verificare la legalità di qualsiasi idea durante lo sviluppo di nuove. La maggior parte delle volte, se nel nostro progetto scegliamo un’idea / elemento protetto da copyright o brevettato o proprietà intellettuale, ciò può rovinare tutti i nostri sforzi investiti nel risultato sviluppato. Soprattutto nello sviluppo, se scegliamo una libreria a pagamento o di terze parti senza il consenso o la licenza appropriati, ciò può avere un grande impatto su pianificazione e costi.

Vantaggi dello studio di fattibilità:

Esistono alcuni importanti vantaggi dello studio di fattibilità elencati di seguito:

Conclusione :

Con ogni esigenza, mentre si propone o ci si avvia allo sviluppo, è importante analizzare prima di tutto la fattibilità. Una volta classificata la fattibilità del requisito, procediamo ulteriormente e incorporiamo lo stesso nella soluzione. Dobbiamo sempre cercare di non proporre alcuna soluzione o flusso che non sia abbastanza buono sulla scala di fattibilità.

Autore – Ram Bahadur Singh, DLT Labs

Informazioni sull’autore: Ram Bahadur Singh è un BA Manager presso DLT Labs con una vasta esperienza in vari domini, tra cui sicurezza, e-commerce ed e-learning. È coinvolto nell’analisi dei requisiti aziendali ed è concentrato a fornire la migliore esperienza utente ai clienti finali nel prodotto progettato.