Accetti davvero questi termini e condizioni? – Uno sguardo alla nuova Informativa sulla privacy di WhatsApp

Conosci quel lungo elenco di termini e condizioni che nessuno legge prima di fare clic su Sì? Tipo, sì, sì, sono d’accordo, andiamo già avanti! Il più delle volte stiamo operando su un presupposto irrazionale ma fortunato che non c’è davvero nulla di particolarmente importante in quei lunghi paragrafi noiosi.

E se ci fosse, però?

E se lo assumessimo per un’altra informativa sulla privacy e finissimo per accettare qualcosa su cui non abbiamo mai veramente accettato?

Se sei stato confuso dal fatto che i tuoi amici e la tua famiglia inondassero i loro stati con migrazioni improvvise verso altre app di messaggistica, potresti avere familiarità con questo argomento. WhatsApp , forse la piattaforma di messaggistica più popolare in India, di recente ha aggiornato la propria privacy policy con alcune modifiche relative.

Abbiamo tutti scherzato sul fatto che l’agente dell’FBI abbia giudicato segretamente le nostre scelte video di YouTube prima o poi, ma la realtà di questa ipotetica persona che incombe sulle spalle e guarda nelle nostre chat potrebbe essere un po ‘troppo vicina alla verità .

La nuova Informativa sulla privacy

In base alle nuove modifiche alle politiche di WhatsApp, quando gli utenti fanno affidamento su “servizi di terze parti o altri prodotti della società Facebook integrati con i loro servizi, tali servizi di terze parti possono ricevere informazioni su ciò che l’utente o altri condividono con loro”.

Ciò include attività di integrazione di terze parti come l’utilizzo del lettore video in-app, che fornirà effettivamente il tuo indirizzo IP e il fatto che sei un utente WhatsApp alla terza parte in questione o ad un altro prodotto aziendale di Facebook.

È simile al backup dei tuoi dati o delle chat su Google Drive o iCloud, che avrebbero quindi accesso ai tuoi messaggi. Tecnicamente parlando, nulla è cambiato, a parte il fatto che WhatsApp ora è un po ‘più chiaro su cosa significhi per la condivisione dei dati quando gli utenti si affidano a queste integrazioni di terze parti.

Afferma inoltre che quando qualcuno utilizza “servizi di terze parti o altri prodotti della società Facebook, i loro termini e le politiche sulla privacy regoleranno l’utilizzo di tali servizi e prodotti”. Anche questo è già in vigore poiché WhatsApp può integrarsi con funzionalità come Rooms su Facebook.

WhatsApp ha anche spiegato fino a che punto lavorano con Facebook e le sue aziende e il tipo di dati che vengono scambiati. Ciò include informazioni sul “miglioramento dell’infrastruttura e dei sistemi di consegna”, sicurezza e protezione dei prodotti Facebook, esperienze di servizio come suggerimenti per gli utenti, contenuti personalizzati su acquisti e transazioni.

E poiché nessuna notizia su tutti i nostri dati trapelati su un database oscuro da qualche parte nel mezzo del nulla è completa senza pubblicità, Facebook e tutte le sue aziende saranno in grado di darci consigli sorprendenti! Sai, dal momento che fondamentalmente ci conoscono meglio di noi ora.

WhatsApp sta anche raccogliendo nuove informazioni dal tuo dispositivo come “livello della batteria, potenza del segnale, versione dell’app, informazioni sul browser, rete mobile, informazioni sulla connessione (incluso numero di telefono, operatore di telefonia mobile o ISP), lingua e fuso orario , Indirizzo IP, informazioni sulle operazioni del dispositivo e identificatori (inclusi gli identificatori univoci dei prodotti della società Facebook associati allo stesso dispositivo o account). ” lo so. È passato da leggermente preoccupante a leggermente terrificante.

Cosa possiamo fare?

E, naturalmente, se sei, per qualche motivo insondabile, qualcuno che ha effettivamente letto questi e si è sentito giustamente indignato, non puoi fare altro che smettere di usare il servizio di messaggistica. Questo perché se non accetti queste norme entro l’8 febbraio 2021, non sarai più in grado di utilizzare WhatsApp.

Ovviamente, se elimini semplicemente l’app dal telefono, WhatsApp può ancora accedere ai tuoi dati precedenti! Devi eliminare il tuo account utilizzando la funzione di eliminazione del mio account in-app, altrimenti le tue informazioni rimarranno archiviate all’interno della piattaforma. Aggiunge che “quando elimini il tuo account, non influisce sulle tue informazioni relative ai gruppi che hai creato o sulle informazioni che altri utenti hanno su di te, come la loro copia dei messaggi che hai inviato loro.”

Anche se sei diventato stanco di Internet che ruba i tuoi dati, sarebbe utile provare a eseguire esattamente ciò che stai accettando quando accetti la nuova politica sulla privacy. I servizi software come WhatsApp che implementano nuove modifiche alle policy non sono una novità. Ma dal momento che la maggior parte delle persone passa in rassegna lo stesso senza capire effettivamente cosa sta accettando, non sorprende che ci sia voluto così tanto tempo per avviare un thread infuriato su Twitter al riguardo.

La nuova politica ha visto le persone rivolgersi alle piattaforme dei social media per sfogare la loro indignazione e altre piattaforme di messaggistica come Signal e Telegram hanno guadagnato un improvviso aumento di popolarità.

In effetti, Elon Musk ha esortato i suoi follower su Twitter a convertirsi a Signal, che sembra essere un’alternativa più sicura a WhatsApp ora che sappiamo cosa succede dietro le quinte, ma alcune persone lo hanno preso leggermente modo diverso.

Sono sicuro che i ragazzi di Signal Advance saranno probabilmente piacevolmente sorpresi però.

Signal è un’alternativa migliore?

La risposta breve sarebbe probabilmente sì. Non solo Signal, anche app come Telegram sono esistite per tutto questo tempo senza problemi di privacy, ma poiché le persone preferiscono WhatsApp alle sue alternative a causa del gran numero di persone che lo utilizzano e del design più confortevole, non hanno ricevuto il tipo di popolarità che WhatsApp ha.

Signal è crittografato end-to-end proprio come WhatsApp, ma a differenza dello stesso, Signal non è di proprietà di Facebook. Quindi questo è già un punto in più!

L’attenzione di Signal sull’aspetto della sicurezza delle cose gli conferisce sicuramente un’immagine più positiva. Ha tutte le caratteristiche di un servizio di messaggistica, simile a WhatsApp, e può essere utilizzato anche su laptop o tablet.

I vantaggi e gli svantaggi

Il segnale non rivela il tuo indirizzo IP al tuo contatto durante le chiamate, ma secondo loro, questo riduce la qualità delle chiamate. Questa potrebbe non essere una funzionalità che tutti desiderano anche sul proprio dispositivo. Signal ha anche una funzione di blocco dello schermo e un’opzione per mantenere un PIN di sicurezza.

Ma una cosa sorprendente di Signal è che non esiste uno “stato” che consenta agli altri di sapere se sei online o meno, quindi una persona che hai ignorato negli ultimi 10 anni non potrà mai sapere se sei online e ignorandoli o se sei stato rapito dagli alieni.

La privacy è davvero importante?

“Um. YA! “

Sebbene possa essere più facile per noi accettare ciecamente qualsiasi termine e condizione in cui ci imbattiamo, è nostra responsabilità almeno essere consapevoli di ciò che stiamo accettando. Quindi controlla le condizioni a cui stai dicendo di sì e se i risultati ti spaventano un po ‘, prova alternative open source come Signal!

<” Ulteriori informazioni

Ora siamo su LinkedIn! Seguici lì!

<” Seguici su Medium per ulteriori informazioni su eventi internazionali, notizie, suggerimenti e trucchi MUN e analisi dettagliate. Mettiti in contatto con noi sui social media per rimanere aggiornato –

<”Facebook | < Canale Telegram <”| | Twitter | LinkedIn .

<” Invitiamo anche gli scrittori ospiti a pubblicare il loro materiale tramite questo blog!

Ti interessa scrivere per MUNner’s Daily ? Vai avanti e compila questo modulo. Ti ricontatteremo presto!